Notizie

auteriIMG_5971

Case in vendita o in affitto? Indipendentemente dalla scelta, gli italiani hanno le idee chiare: devono essere a basso consumo energetico!

Un recente sondaggio effettuato da YouGov per la Fondazione Europea per il Clima ha messo in luce come gli italiani abbiano a cuore la sostenibilità ambientale legata agli immobili.

Il 95% degli intervistati ha dichiarato, infatti, di essere favorevole a comprare ed affittare case efficienti da un punto di vista energetico. Molti si sono anche resi favorevoli all’introduzione di nuove misure per rendere gli edifici più green.

Sostenibilità ambientale, i dati del sondaggio di YouGov

Il sondaggio svolto da YouGov è stato rivolto agli italiani che nei prossimi cinque anni intendono affittare o comprare una casa.

Come già accennato, il 95% degli intervistati si è detto favorevole a poter contare su una proprietà che sia energeticamente efficiente. Il 65%, però, ha dichiarato che nel mercato non vi è molta disponibilità di case con questa caratteristica.

Che si tratti di case in vendita o in affitto non importa, il mercato non soddisfa ampiamente la domanda e gli acquirenti sono costretti a non doversi accontentare di un’abitazione che non soddisfa i requisiti richiesti.

Sostenibilità ambientale, le motivazioni degli italiani

Per gli italiani è molto importante poter avere un immobile ben dotato energeticamente.

Queste le motivazioni espresse dagli intervistati: il 44% sostiene che l’ambiente ne gioverebbe molto, il 43% ha dichiarato che avere una casa con alta efficienza energetica potrebbe ridurre le bollette ed avere, dunque, anche un risparmio economico.

Efficienza energetica degli edifici, la nuova Direttive Ue

Il sondaggio è stato pubblicato poche settimane dopo la presentazione della nuova Direttiva Ue: la proposta prevede l’introduzione di nuovi standard minimi di prestazione energetica a livello Ue, che richiederebbero di riqualificare entro il 2033 gli edifici con maggiori consumi energetici.

Inoltre, la direttiva propone che a partire dal 2030 tutti i nuovi edifici debbano essere a emissioni zero. Quindi c’è un gran lavoro da fare affinché gli edifici possano essere in regola.

VUOI AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI? CONTATTAMI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.

Compare Properties

Compare (0)